#KTF2017: Il festival chiude con Mimmo Cavallaro

Giunge, forse troppo in fretta, l’ultima serata della XIX edizione del Kaulonia Tarantella Festival. La musica popolare è riuscita a contagiare tutti con la sua carica esplosiva. Dopo gli appuntamenti di elevato livello artistico di questa sera, che vedranno, nel prime time delle 20:00, il cantastoriato del calabrese Nando Brusco presso l’Affresco Bizantino, il folk moderno dei Musicisti Basso Lazio e l’anima lucana di Ragnatela Folk Band, nella giornata di domani si ricomincia con la Bandao Street Band che, a partire dalle 10:30, farà scatenare le spiagge e le piazze di Marina di Gioiosa Jonica.

Nel pomeriggio, dalle 17:45, torna il consueto e seguitissimo appuntamento con i laboratori di Danza Popolare e di Percussioni, il primo a Piazza Seggio e il secondo, tenuto dalla Bandao Street Band, a Piazza Nuova.

Domani sera, si assisterà, invece, alla trattazione di un tema di grande attualità, le migrazioni. Il dibattito, che avrà inizio alle 20:00 a Piazza Seggio, vedrà come ospiti il Presidente della Regione Oliverio e il Sindaco di Riace Mimmo Lucano, e sarà aperto dalla proiezione del cortometraggio di Alberto Gatto “Mer Rouge” e chiuso dall’esibizione di Global Chorus Integration Project, esperienza musicale condotta dal M° Carlo Frascà che con la musica e la voce dei migranti ha realizzato uno straordinario esempio di integrazione possibile. Infine, per il concertone delle 22:00, che chiude questa travolgente edizione del Kaulonia Festival, salirà sul palco la pizzica “moderna” di TerrAnima seguita dall’incontro culturale tra la freschezza vocale delle polifonie tradizionali georgiane del Trio Mandili e la proiezione internazionale della tarantella di Mimmo Cavallaro.

Contatti


.