#KTF2017
Il festival continua appuntamento al 9 settembre

#KTF2017 Dopo i seminari della mattina, alle 21,30 si esibiranno i Marvanza e a seguire gli Almafolk

Il Festival


Giunto alla sua XIX edizione, il Kaulonia Tarantella festival è un evento annuale che ha reso la cittadina della Locride vero e proprio punto di riferimento per la musica folk nazionale. Quest’anno ai momenti spettacolari regalati dalla musica popolare si abbineranno momenti seminariali e di riflessione sulla cultura calabrese.

5

Days

Il 25 agosto si parte con l’anteprima. Seguiranno 4 giorni all’insegna della musica e della cultura etnica.

2

Seminari

Quest'anno i seminari si svolgeranno in due sessioni: Summer Festival e Academia.

14

Gruppi

Durante il Festival si esibiranno 14 gruppi di artisti provenienti dal sud Italia per rafforzare il legame con la tradizione.

Programma


#KTF2017 25 agosto anteprima festival dal 26 al 29 agosto, un ricco programma musicale e i seminari ripercorreranno la storia della musica popolare e delle nostre tradizioni.

25 Agosto 2017
H 21.30
Anteprima Festival
Venue: Chiesa Dell’immacolata
h 22.00
Shalom Vocal Ensemble
Raul Colosimo Special Guest - Scritture E Direzione Carlo Frascà
Venue: Chiesa Dell’immacolata

Venue:
26 Agosto 2017
H 10.30
Matinee sulla Riviera con Bandao Street Band
Venue: Locri/Caulonia
H 20.00
Etnopiano
Venue: Affresco Bizantino
H 21.45
Marching Band Con I Bandao Street Band
Venue: Da Piazza Seggio A Piazza Mese
H 22.00
Davide Campisi
Venue: Piazza Mese
H 23.15
Officine Popolari Lucane Di Pietro Cirillo
Venue: Piazza Mese
27 Agosto 2017
H 10:30
Matinee Sulla Riviera Con I Bandao Street Band
Venue: Roccella Jonica
H 20:00
Al Qantarah
Venue: Chiesa Del Rosario
H 21:45
Marching Band Con I Bandao Street Band
Venue: Da Piazza Seggio A Piazza Mese
H 22:00
Domo Emigrantes
Venue: Piazza Mese
H 23:15
99 Posse
Venue: Piazza Mese
28 Agosto 2017
H 10:30
Matinee Sulla Riviera Con I Bandao Street Band
Venue: Siderno
H 20:00
Nando Brusco
Venue: Affresco Bizantino
H 21:45
Marching Band Con I Bandao Street Band
Venue: Da Piazza Seggio A Piazza Mese
H 22:00
Musicisti Basso Lazio
Venue: Piazza Mese
H 23:15
Ragnatela Folk Band
Venue: Piazza Mese
29 Agosto 2017
H 10:30
Matinee Sulla Riviera Con I Bandao Street Band
Venue: Marina Di Gioiosa Jonica
H 20:00
Intervista di Tommaso Labate a Mario Oliverio e Mimmo Lucano
Ospite Global Chorus
Venue: Piazza Seggio
H 21:45
Marching Band Con I Bandao Street Band
Venue: Da Piazza Seggio A Piazza Mese
H 22:00
TerrAnima
Venue: Piazza Mese
H 23:15
Mimmo Cavallaro And The Trio Mandili (Georgia)
Venue: Piazza Mese
26/29 Agosto 2017
H 17.45/19.15
Corso di Percussioni e Ritmi Etnici
Venue: Piazza Nuova
a Cura di Bandao (costo di iscrizione per le 4 giornate € 15)
H 17.45/19.30
Corso di Danza Tradizionale
Venue: Piazza Seggio
Pizzica a Cura di Tarantarte - Tarantella Calabrese a Cura di Fabio Chiera e Tarantella No Stop (costo di iscrizione per le 4 giornate € 15)
H 17.45/19.45
Orientamento agli Strumenti Popolari
Venue: Piazza Seggio
a cura di Fabio Chiera e Tarantella No Stop (Gratuito)
H 17.45/19.45
Bandao strett band
Venue:

Iscrizioni


    • € 20

    • Academia prima sessione

    •  
      • 9 settembre
      • H 9.00 / 19.30
      • canto - strumenti popolari
      • a cura di M.Cavallaro, D. Gatto
      • A. Critelli F. Loccisano C.Frascà
    • Iscriviti
    • Gratuito

    • Orientamento agli Strumenti Popolari

    •    
      • 4 giornate
      • H 17.45 / 19.45
      • lira - organetto
      • tamburello -chitarra battente
      • a cura di Fabio Chiera
    • Iscriviti
    • € 15

    • Corso di Danza Tradizionale

    •  
      • 4 giornate
      • H 17.45 / 19.30
      • Pizzica a Cura di Tarantarte
      • Tarantella  a Cura di Fabio Chiera
      • Tarantella No Stop
    • Iscriviti
    • € 15

    • Corso di Percussioni e Ritmi Etnici

    •  
      • 4 giornate
      • H 17.45 / 19.15
      • Percussioni
      • Ritmi Etnici
      • a Cura di Bandao Street Band
    • Iscriviti

Artisti


Il Festival di quest’anno si caratterizza per l’elevata caratura artistica delle proposte in programma, sia dei prime time culturali delle 20.00 (una novità di quest’anno) che delle serate di Piazza Mese. 14 gruppi, oltre 70 artisti al Kaulonia Tarantella festival 2017 coinvolgeranno le vie di Caulonia, creando un’atmosfera tutta da scoprire.

  • 99 Posse

    Etnopiano

    Shalom Vocal Ensemble

  • Bandao

    Street Band

    Davide Campisi

    Officine Popolari Lucane di Pietro Cirillo

  • Raul Colosimo

    Special Guest

    Al Qantarah

    Domo Emigrantes

  • Nando Brusco

    Musicisti Basso Lazio

    Ragnatela Folk Band

  • Mimmo Cavallaro

    TerrAnima

99 Posse
Il primo nucleo del gruppo si forma nel 1991 intorno al centro sociale autogestito "Officina 99" di Gianturco (NA). I suoi membri iniziano una serie di collaborazioni con altre formazioni analoghe già affermate nell'ambiente musicale napoletano e nazionale (Bisca, Almamegretta): le prime composizioni riscuotono subito un buon successo, regalando ai 99 Posse una certa notorietà, limitata comunque a uno specifico target di pubblico. Nel 1994 si unisce alla band Maria di Donna, in arte "Meg", completando così la formazione che rimarrà pressoché intatta fino al suo scioglimento. Continuano le collaborazioni importanti, così come continua la composizione di svariati album. I testi delle loro canzoni hanno spesso uno sfondo politico e sociale: raccontano dei disagi causati dalla povertà, dall'emarginazione, dalla forza di manifestare il dissenso.
Etnopiano
L’incontro fra pianoforte e musica popolare ha prodotto poche volte risultati artisticamente apprezzabili: Etnopiano, costituisce un'eccezione sicuramente bella e sorprendente. Le composizioni di Danilo Gatto, attento conoscitore della musica tradizionale calabrese ed etnotastierista, eseguite a quattro mani da Carmen Staiano e Ornella Cauteruccio, viaggiano libere tra le musiche, tutte le musiche che il compositore e le esecutrici hanno ascoltato, studiato, amato.
Shalom Vocal Ensemble
Realtà musicale di Caulonia che sulle scritture del M° Carlo Frascà indagherà sulla musica calabrese. Si tratta di un progetto endogeno, dal momento che uno dei punti fermi della XIX edizione del Kaulonia Tarantella Festival è coinvolgere il territorio.
Bandao
Street Band
È un’orchestra di percussioni nata nel 1995 dalla passione di un gruppo di persone amanti delle percussioni e della musica brasiliana che da anni si occupano del mondo della musica etnica. Cominciata quasi per gioco, oggi Bandão è una realtà musicale e sociale di grande importanza dove tante persone confluiscono per condividere esperienze musicali e di vita. Il gruppo si esibisce sia sul palco che in performances di piazza e sfilate per le vie cittadine; il repertorio varia da ritmi popolari brasiliani (samba, samba reggae, ijexá) a composizioni originali e a ritmi tradizionali italiani.
Davide Campisi
Nato a Catania il 16 novembre 1978. All’età di 16 anni intraprende lo studio della batteria partecipando a vari corsi nazionali. Da 11 anni studia stili e tecniche degli strumenti ritmici della tradizione musicale popolare del sud Italia: i tamburi a cornice. Ha iniziato gli studi sotto la guida del maestro Massimo Laguardia per poi proseguirli con il maestro Alfio Antico, del quale è stato anche collaboratore in alcune delle sue performance. Oggi prosegue la ricerca sui ritmi ancestrali del cuore isolano sperimentando sui suoi tamburi forme sonore e tecniche espressive nuove, contemporanee che trovano spazio negli spettacoli del gruppo ennese di musica etnica e popolare “I Petri ca addumunu”, di cui è membro fondatore.
Officine Popolari Lucane di Pietro Cirillo
È l’espressione di una ricerca musicale che parte dalla sua terra di origine “La Lucania“, per poi aprire i suoi infiniti orizzonti al nostro Mediterraneo. Questa magia della tarantella conduce musicisti, artigiani, pittori, scrittori verso sentieri mai percorsi, dove si ritrovano i segni e i volti di una storia millenaria, e nello stesso tempo le pulsazioni di un presente che riguarda soprattutto il confronto e il contatto fra i popoli. Le Officine Popolari Lucane diventano allora uno strumento di comunicazione, e un segno artistico/musicale che rappresenta naturalmente la nostra origine e la nostra cultura popolare.
Raul Colosimo
Special Guest
Sassofonista, autore e compositore, italiano arriva in Francia nel 1991, vince il Concorso Nationale di Jazz Vocale di Crest en 1999. È un polistrumentalista calabrese molto attivo sulla scena improvvisativa e Jazzistica internazionale ha collaborato con molti musicisti nazionali e internazionali. Nato a Catanzaro, suona principalmente strumenti a fiato , ma nei suoi progetti che includono teatro, moda, danza e letteratura, maneggia di tutto. Ama la sperimentazione.  
Al Qantarah
Un gruppo che lavora sul recupero della musica siciliana medievale in rapporto alla tradizione orale colta e a diversi influssi musicali arabi e mediorientali. Loro sono gli Al Qantarah, storico ensemble nato a Bologna nel 1990 e presto approdato alle più ambite sale da concerto in tutto il mondo Dotati di una grande poliedricità musicale, i sei musicisti (Fabio Accurso. Roberto Bolelli, Igor Niego, Donato Sansone, Sebastiano Scollo, Fabio Tricomi), forti di carriere anche individuali nei più svariati ambiti musicologici, sono impegnati in diversi e curiosi strumenti musicali di diverse tradizioni culturali.
Domo Emigrantes
Nascono come gruppo di musica salentina, come gruppo di musica siciliana, come gruppo di musica del Sud Italia ma con una forte consapevolezza di ciò che “faranno da grandi”. La caratterizzazione iniziale dell’ensemble deriva dai brani appartenenti al primissimo repertorio, proposto a partire dal 2009, anno in cui prende vita il progetto. La pizzica ricopre sin da subito un ruolo fondamentale nel linguaggio musicale dei giovani artisti anche se non è la sola componente. Una pizzica apre addirittura il loro primo album (Domo Emigrantes – Musica Etnica Popolare) con il brano Pizzica di San Vito, tipica “taranta d’acqua” di San Vito dei Normanni.
Nando Brusco
Nato in Calabria sceglie di vivere in una terra bella e maledetta, nella quale viaggia cercando di restituirne il fascino e la magia che le appartengono. L’AMURI DI CALABRIA non è solo uno spettacolo di cantastorie, ma il frutto di una ricerca artistica ed esistenziale, che nasce dalla voglia di restituire un’immagine diversa della Calabria.
Musicisti Basso Lazio
In dieci anni di attività hanno reinventato i ritmi e i suoni della musica popolare del centro Italia, creando un nuovo tipo di folk moderno, piacevolmente diverso. Il loro sound è ancorato alla tradizione della ballarella e del saltarello ma con una visione contemporanea che risulta in un sorprendente mix di passato e presente e una miscela creativa di strumenti e stili. Le loro canzoni sono suonate principalmente dalle chitarre (acustica e battente) e supportati da zampogne, ciaramelle, flauti, organetto, contrabbasso, batteria e tamburello e dalla calda voce di Benedetto Vecchio. La frenetica danza vitale di Daniela Abbate fanno un ensemble con la musica.
Ragnatela Folk Band
È un’orchestra di musica popolare, con un’attività di oltre dieci anni maturata su numerosi palchi delle principali iniziative di settore. Trainata dal leader Claudio Mola, rinomato fisarmonicista che vanta numerose importanti collaborazioni con i protagonisti della scena musicale di tutto il Sud Italia, la Ragnatela Folk Band si arricchisce anche di elementi di diverse estrazioni musicali, tra cui Rino Locantore, esponente di lunga data del folk lucano, nonché costruttore e suonatore di cupa-cupa, strumento principe della tradizione musicale del materano, già oggetto di numerose ricerche etnomusicologiche.
Mimmo Cavallaro
Direttore artistico del Kaulonia Tarantella Festival, padre di quel fenomeno musicale e culturale esploso nel 2009, che ha ridato - o forse finalmente dato - valore alla tarantella calabrese. I suoi ritmi sciogligambe mettono in moto una chimica ricca e misteriosa che invoca mondi lontani. Secondo Mimmo Cavallaro la musica del Sud potrebbe diventare la colonna sonora dei popoli d’Europa.
TerrAnima
Band pugliese di taranta, pizzica salentina, folkrock, con 4 album all'attivo e svariate esperienze musicali maturate in 13 anni di attività. Il gruppo ha consolidato esperienze musicali collaborando con Eugenio Bennato nel tour Taranta Power e ha partecipato a numerosi festival di musica etnica riscuotendo grandissimi consensi. Per i TerrAnima La musica popolare assume un carattere travolgente e armonicamente elaborato fondendosi con sonorità pop: FolkRockPop!

Comunicati Stampa


#KTF2017: Si chiude positivamente la sessione estiva, appuntamento per il 9 settembre
#KTF2017| Press

Vero e proprio banco di prova per l’Amministrazione guidata dal sindaco Caterina Belcastro, la sezione estiva del Kaulonia Tarantella Festival va in archivio con un non scontato successo. È questo il bilancio tracciato dall’Amministrazione e dalla squadra organizzativa durante l’incontro tenutosi nel pomeriggio di ieri, durante il quale sono state espresse considerazioni in merito alla kermesse estiva appena conclusa e avanzate proposte e suggerimenti per il futuro.

Read More
#KTF2017: Il festival chiude con Mimmo Cavallaro
#KTF2017| Press

Giunge, forse troppo in fretta, l'ultima serata della XIX edizione del Kaulonia Tarantella Festival. La musica popolare è riuscita a contagiare tutti con la sua carica esplosiva.

Read More
#KTF2017: Per la terza serata del KTF2017 un folk a tutto shock
#KTF2017| Press

Un borgo spennellato di allegria quello della XIX edizione del Kaulonia Tarantella Festival. La musica corre scalpitante per le vie di un vero gioiello artistico-culturale. Dopo gli appuntamenti musicali di altissimo livello di stasera che vedranno, nel prime time delle 20:00, gli Al Qantarah, straordinario gruppo siciliano, e per il concertone delle 22:00 i ritmi frenetici e incalzanti dei Domo Emigrantes e l'attesissima esibizione dei 99 Posse, per la giornata di domani si ricomincia con la Bandao Street Band che, a partire dalle 10:30, inonderà della sua irresistibile e contagiosa energia la spiaggia e le piazze di Siderno.

Read More